Teniamoci in contatto:

C'è un'altra Umbria: libera, concreta, di parola

Ultime notizie in Economia e finanza

"Necessario favorire la filiera corta. L'amministrazione tifernate torni sui suoi passi e accolga la proposta di Lensi per un mercato settimanale dei produttori locali"


"Rilanciamo con forza la proposta di istituire un mercato settimanale a Città di Castello aperto alle produzioni locali, tipiche e di qualità. Un mercato a 'chilometri zero' che in altre realtà del paese sta ottenendo una straordinaria risposta riuscendo a mettere a contatto diretto produttori e consumatori. Già tre anni fa il nostro consigliere comunale Roberto Lensi propose di individuare uno spazio nel mercato settimanale per la vendita diretta di prodotti tipici, biologici e di qualità provenienti dalle aziende agricole della vallata. Ma l'amministrazione tifernate si è sempre dimostrata sorda a qualsiasi sollecitazione. Oggi, anche alla luce della buona risposta ottenuta dal mercato improvvisato che ha affiancato la mostra del bestiame, è necessario che l'amministrazione comunale torni sui suoi passi. Soprattutto in tempi di crisi è necessario creare occasioni di vendita per quella produzione locale che assicura tracciabilità, sicurezza e qualità, garantendo alla cittadinanza prodotti a costi contenuti, ma soprattutto qualitativamente ed ecologicamente sostenibili". Con queste parole il consigliere regionale Oliviero Dottorini, capogruppo dei Verdi e civici, torna a chiedere con forza che l'amministrazione comunale si faccia carico di promuovere uno spazio settimanale o quindicinale per la vendita diretta di prodotti a "chilometri zero".
"La larga diffusione dei cosiddetti farmer's market e dei gruppi di acquisto solidale - spiega il presidente della commissione Bilancio e Affari istituzionali di Palazzo Cesaroni - indica una tendenza che si va sempre di più affermando in tempi di aumento dei prezzi al consumo e dei carburanti ed offre anche la possibiltà di dare priorità ai piccoli produttori, realizzare mercati che permettono l'incontro diretto tra produttore e consumatore, creare luoghi di convivialità, evitare il trasporto su lunghe distanze, recuperare il rispetto della stagionalità. D'altra parte sappiamo quanto sia forte la richiesta da parte dei produttori e come in altre realtà dell'Umbria e dell'intero paese questa sollecitazione abbia incontrato una disponibilità che sta raccogliendo buoni risultati. Le esperienze di "filiera corta" offrono infatti la concreta opportunità ai produttori locali di avere un mercato per farsi conoscere e potrebbero arricchire il mercato cittadino aumentando l'attrattività di un centro storico sempre più in decadenza. Prodotti ortofrutticoli, floro-vivaistici, alimentari e artigianali provenienti dal nostro territorio potrebbero rappresentare una risposta seria alla crisi in atto e un contributo alla tutela dell'ambiente. L'avvio di tali esperienze, in accordo e collaborazione con gli operatori agricoli e con le loro associazioni di categoria, da proporre poi anche in altre zone del territorio, costituisce inoltre l'occasione di nuove prospettive di sviluppo per la nostra agricoltura che non sia fondata solo sulla coltura del tabacco".

Perugia, 24 agosto 2009

PANNA MONTATA: DOTTORINI RISPONDE A LIVIANTONI

| 0 Commenti|
"Sbagliato utilizzare denaro pubblico per certe iniziative". Dottorini invia una vaschetta di panna montata a Liviantoni: "Per le ragazze può rivolgersi direttamente a Berlusconi"

PANNA MONTATA: DOTTORINI RISPONDE A LIVIANTONI

"Mi dispiace contraddire l'assessore. Noi ci siamo bene informati prima di rivolgergli la domanda che ribadiamo in tutta la sua forza: come si può con i fondi del Psr finanziare un'iniziativa che prevede come promozione delle produzioni tipiche e delle eccellenze la lotta sexy delle ragazze in bikini nella panna montata? Non risultando la panna montata essere un prodotto tipico umbro, forse ci si riferiva alle ragazze?"
Il capogruppo regioanle dei Verdi e civici Oliviero Dottorini risponde con queste parole alla "pseudo-smentita" dell'assessore all'Agricoltura Carlo Liviantoni riguardo all'iniziativa 'Sweet Village' in corso a San Gemini.
"Ritengo - aggiunge Dottorini - che andrebbero selezionate con più attenzione le iniziative da finanziare con i denari della collettività, soprattutto in epoca di ristrettezze economiche e di aziende alle prese con uno dei periodi più neri per l'agricoltura nazionale e regionale. Non so cosa possano pensare le tante piccole aziende umbre che faticano a mantenere in piedi la propria attività, soprattutto quando è rivolta alla qualità, al biologico e alla tipicità. Poi, per carità, non discuto sulle trovate relative alla moka più grande del mondo o sulle lotte sexy. Mi lascia stupefatto soltanto che possano essere state finanziate con i fondi del Psr".
"In ogni caso - conclude Dottorini - per addolcirgli l'amarezza di un evidente errore strategico, invierò all'assessore Liviantoni una vaschetta di panna montata. Per le ragazze può rivolgersi direttamente al nostro premier Silvio Berlusconi. Lui se ne intende".

Perugia, 30 luglio 2009
Interrogazione alla Giunta regionale: "Come si spiegano certi investimenti, mentre l'agricoltura di qualità soffre una crisi senza precedenti?"

ASSURDO CHE I FONDI DEL PSR VADANO A FINANZIARE LA LOTTA 'SEXY'

"Ci piacerebbe capire cosa c'entra la lotta femminile 'sexi' nella panna montata con i fondi per lo sviluppo rurale. Magari c'è sfuggito qualcosa, ma è giusto che qualcuno ci spieghi quali sono stati i criteri che hanno permesso di concedere un finanziamento a valere sui fondi per lo sviluppo rurale ad un evento che, a leggere il programma, prevede attività che poco o nulla hanno a che vedere con gli obiettivi individuati nel Psr".
Con queste parole il capogruppo regionale dei Verdi e civici Oliviero Dottorini annuncia di aver presentato un'interrogazione alla Giunta relativa al finanziamento di oltre 53mila euro concesso all'evento 'San Gemini Sweet Village' che si terrà nei giorni 30 e 31 luglio e che prevede nel proprio programma la presentazione della Moca di cioccolato più grande del mondo, la rottura della Moca del Guinnes e pioggia di cioccolato nonché, come riporta testualmente il pieghevole dell'evento, una "lotta nella panna montata femminile!!" con "Due bellissime e sensuali ragazze in bikini che si esibiranno in una accattivante e sexy lotta invitando i presenti a partecipare".
"Già recentemente - spiega Dottorini - abbiamo avuto modo di evidenziare come il Piano di sviluppo rurale per l'Umbria avesse tenuto in scarsa considerazione l'agricoltura di qualità. Ora dobbiamo prendere atto della destinazione di fondi ad iniziative che difficilmente potranno rappresentare un sostegno alle attività turistiche 'finalizzato al miglioramento della qualità dell'offerta di turismo rurale, a promuovere l'incontro tra domanda e offerta e all'integrazione dell'offerta turistico-enogastronomica, così come richiesto dalla misura specifica del Piano di sviluppo rurale per l'Umbria 2007-2013. E' opportuno infatti ricordare che l'obiettivo indicato dal bando è orientato allo sviluppo di servizi di supporto alle attività turistiche in termini sostanzialmente di promozione dell'offerta e diffusione delle conoscenze sulle peculiarità del territorio e sulle sue ricchezze culturali, nonché sull'identificazione territoriale delle sue eccellenze. Con tutta la buona volontà, non riusciamo a capire cosa c'entrino con questo obiettivo i concerti di Demo Morselli, la moca di cioccolato più grande del mondo e l'esibizione di disinibite ragazze in bikini impegnate in una 'sexy lotta nella panna montata'. Ormai non ci meravigliamo più delle trovate alla Guarducci. Magari sarebbe opportuno evitare che siano i fondi del Psr a sostenere certe iniziative. Se non altro per rispetto dei tanti operatori umbri che sempre più devono fare i conti con risorse limitate e che oggi più che mai faticano a tenere in piedi le proprie attività, soprattutto quando sono rivolte alla qualità, al biologico, alla tipicità e alla sostenibilità ambientale. Ci pare pertanto che una spiegazione da parte dell'assessore sia doverosa".

Perugia, 29 luglio 2009
 

In evidenza

Raccolta differenziata in Umbria - Rapporto 2013

E45 autostrada - Calcola il tuo pedaggio


Guarda le proposte di legge presentate da Oliviero Dottorini nel corso della IX legislatura:
Guarda le mozioni, le interrogazioni, i question time e gli ordini del giorno presentati da Oliviero Dottorini nel corso della IX legislatura:

Giro di boa - Rapporto di metà legislatura

Gruppi di acquisto solidali

Giù le mani dal sacco

















Campagne

Immagini recenti



Le battaglie

Monthly Archivio