Teniamoci in contatto:

C'è un'altra Umbria: libera, concreta, di parola

Maggio 2015 Archives

Oliviero Dottorini

Care, cari,

queste poche righe per comunicare a voi che in questi anni ci avete sostenuto o semplicemente seguito che non sarò candidato alle prossime elezioni regionali. Oggi faccio un passo avanti, ritenendo che dieci anni di esperienza civica e democratica all'interno del Consiglio regionale debbano trovare altri orizzonti. Per chi come noi da sempre ritiene la politica nelle istituzioni come un servizio per la collettività e non come un mestiere, decidere di non scendere nella mischia delle prossime elezioni è una scelta di coerenza, in accordo con lo stile che ha sempre contraddistinto l'impegno mio e dei miei collaboratori. 
 
Quando abbiamo messo piede nel Palazzo, giungendovi in sella a delle biciclette, in molti ci hanno guardato come a dei marziani: alieni senza padroni, giunti nei luoghi del potere contravvenendo alle regole e senza superare esami di fedeltà. Al vociferare che spesso anima la politica locale e nazionale abbiamo voluto contrapporre la testimonianza di un impegno sulle cose concrete. I risultati ottenuti nelle lotte quotidiane per migliorare il territorio e le sue potenzialità economiche, in difesa dei beni comuni e nella ricerca delle modalità per far emergere le eccellenze della nostra regione, parlano di un lavoro serio e concreto per liberare l'Umbria da una politica spesso fatta di promesse non mantenute e legami inconfessabili. 
 
Nello svolgimento del nostro mandato libero, fortunato e sostenuto da tanti consensi, abbiamo avvertito il dovere di affiancare ad ogni "No" un "Sì" fatto di proposte praticabili. Alle tante battaglie per denunciare gli inganni nei confronti dei cittadini (penso alla lotta contro la E45 autostrada, contro gli inceneritori o in difesa dei diritti dei più deboli) abiamo unito un impegno concreto per migliorare il nostro territorio e la nostra regione. Portano la nostra firma dieci leggi regionali -­ un record nella storia del Consiglio regionale -­ attraverso le quali abbiamo tentato di svecchiare una visione della società purtroppo ancorata a schemi desueti e a particolarismi consolidati. 
 
Oggi vorrei ringraziare ognuno di voi per la strada fatta assieme: per la forza che avete dato a questa esperienza e per non esservi rassegnati alle scelte più comode. Attraverso i bollettini informativi che periodicamente abbiamo realizzato e inviato a ognuno di voi abbiamo voluto rendere conto del nostro lavoro, cercando di tenere saldo il filo che dovrebbe sempre unire elettori ed eletti. C'è da scommettere che la modalità nuova, libera e pragmatica di fare politica sperimentata in questi anni troverà altre forme, altri luoghi e altri tempi. Le nostre ragioni infatti restano sul campo, così come la necessità di liberare la nostra regione e le nostre città dalle pastoie del conformismo, dall'arretratezza dell'elaborazione politica e dalla prigionia di un modello di sviluppo che non regge più. Contiamo quindi di aver lasciato sul terreno semi di libertà, coerenza e speranza. Magari ci sarà modo di riparlarne e non farli morire. 
 
Grazie, di nuovo

Oliviero Dottorini




Infografica - I numeri di due legislature

dario di bello - dariodibello@dottorini.com

Promesse-di-marinaio.jpg

Ciao a tutti,
come già annunciato tempo fa, il nostro paladino, Oliviero Dottorini, non farà parte del prossimo governo regionale dell'Umbria.

Non intendo assolutamente fare alcun discorso politico, anche perché non ne sarei capace, ma voglio semplicemente informarvi che grazie al PD + PSI, in Umbria pagheremo il Bollo pieno per questo 2015, anche se i nostri "giocattoli" con età tra 20 e 29 anni, sono abbondantemente storici in forza di una Legge regionale MAI abrogata, ma solo sostituita con un'altra Legge regionale del 30.03.2015.

Tempo fa, tra le altre cose, consigliammo di pagare il bollo "ridotto", per poi eventualmente integrarlo entro l'anno, qualora PD + PSI avessero boicottato, come poi hanno fatto, le nostre proposte tese a mantenere i benefici fiscali per i veicoli ventennali.
Pertanto, se integrate il bollo entro il 31.05.2015, non pagherete nè sanzioni nè interessi; se invece doveste farlo successivamente ma entro il 31.12.2015, pagherete solo una fesseria in più.

E' inutile dirvi che molte persone di mia conoscenza, hanno deciso di non pagare il bollo pieno in quanto ci sono buoni margini per far valere i nostri diritti in Commissione Tributaria Provinciale.

Ma a questo punto, devo fare un riassunto sulle due "porcate" che abbiamo vissuto in Umbria, grazie al PD + PSI ed alle "promesse da marinai" a noi fatte da membri del PD e del PSI.

Oliviero Dottorini, da me informato a dicembre 2014 sulla Legge di Stabilità che avrebbe modificato la tassazione dei veicoli storici ventennali, mi fa preparare un emendamento per cercar di salvare tutti gli umbri dalla scure del bollo pieno, ma il Consiglio regionale, grazie ai voti del PD + PSI, in data 22 dicembre 2014, lo boccia.

Sempre grazie a Oliviero Dottorini, veniamo ricevuti dall'Assessore alle Finanze Fabrizio Bracco del PD, il quale, a gennaio 2015, ci rassicura che per mettere una toppa al danno fatto da PD + PSI il 22.12.2014, qualcosa faranno nel collegato alla Finanziaria regionale (guarda il video della prima "porcata").


In seguito, Oliviero Dottorini, Presidente della I Commissione, riceve in audizione, i delegati dei maggior club umbri (A.I.A.C. PERUGIA, A112CLUB, ASI ed a sorpresa anche l'A€I...).
 
Prova ne è, comunque, che l'Assessore Bracco del PD, a chi gli scriveva per esortarlo a presentare un provvedimento teso a salvare il collezionismo umbro, così rispondeva facendo l'ennesima "promessa da marinaio":
Thumbnail image for Thumbnail image for Bracco_03_02_2015.jpg


Andiamo avanti, ed arriviamo a marzo 2015, in quanto verrà votato il collegato alla Finanziaria che dovrà contenere il provvedimento di salvaguardia per i collezionisti umbri.

Qui tutto tace, e allora Oliviero Dottorini mi dice: "Dario prepara l'emendamento da portare in votazione".
Preparo l'emendamento che dovrà valere ovviamente dal 01.01.2015 e lo consegno a Oliviero.
Oliviero lo porta in I Commissione dove viene approvato, in seguito lo stesso testo con qualche modifica approda in Aula il 25.03.2015.
Qui succede di tutto di più, cioé viene partorita la seconda "porcata" del PD + PSI tesa a boicottare nuovamente il nostro emendamento per farne approvare un altro.

Cinque minuti prima della votazione e dico cinque minuti prima, il PD chiede uno stop, si ritirano tutti i consiglieri a discutere e dopo una ventina di minuti, i membri del PD si ripresentano in aula con un provvedimento a firma di tale Mariotti + Locchi (PD) e Buconi (PSI).
Sorvolo sul Sig. Mariotti, relatore dell'emendamento, su cosa possa aver detto sulla tassazione dei veicoli storici, ma ciò nonostante, PD + PSI bocciano il nostro emendamento ed approvano il loro stabilendo che per questo 2015, il bollo si paga pieno e per il 2016 vedremo...

Morale della favola, Oliviero Dottorini non si ricandida, ma TUTTO il PD con il PSI, hanno voluto che TUTTI i collezionisti umbri PAGASSERO il BOLLO PIENO per questo 2015, tenetene conto quando andrete a votare.

Ringrazio ancora Oliviero Dottorini per quanto ha fatto, insieme a Mario e Nico Scarscelli e tutti gli altri.

dario di bello - dariodibello@dottorini.com


dario di bello - dariodibello@dottorini.com

Cari amici,
come avrete già letto, il nostro amico Oliviero Dottorini, consigliere regionale dell'Umbria, non sarà più candidato alle prossime elezioni regionali, e questo a dir poco ci dispiace !

Ciò vuol dire che abbiamo perso l'unica persona che avrebbe potuto continuare a salvaguardare i diritti di TUTTI i collezionisti di veicoli storici umbri.

Il mese scorso, a seguito del pressing di Oliviero su tutta la Giunta regionale (PD+PSI), gli "scienziati" del PD insieme al PSI, con un colpo di coda, hanno bocciato e malamente copiato la Legge da noi proposta e per il 2015, questi "codardi e miopi" politicanti hanno concesso questo agli umbri: il pagamento della tassa di possesso per questo anno, è differito al 31 maggio 2015 senza sanzioni né interessi.
Su questo punto devo mettervi in guardia, poiché a chi si reca all'A€I per pagare il bollo, lo stesso viene calcolato con sanzioni ed interessi, nonostante la L.R. Umbria n.8/2015 (art.8 co.7 quinquies) non lo preveda !
Scarica la legge regionale dell'Umbria n.8 del 30.03.2015

Analogamente per il 2016, grazie agli stessi "scienziati", andremo a pagare gli importi che seguono, e dico "andremo a pagare", poiché non è ancora chiaro cosa succederà, visto che l'A€I, forte della convenzione con la Regione Umbria, sta premendo per entrare nel mercato dei veicoli storici e non si sa, quindi, cosa realmente accadrà con questi altri filantropi...
Ecco la tassa di possesso "storica" forfetaria che verseremo nel 2016 (se nulla cambia !):

AUTOVEICOLI

Fino a 35 kW

Euro 50,00

da 36 kW fino a 60 kW

Euro 75,00

da 61 kW fino a 80 kW

Euro 100,00

da 81 kW fino a 100 kW

Euro 150,00

da 101 kW fino a 120 kW

Euro 200,00

da 121 kW fino a 150 kW

Euro 250,00

da 151 kW fino a 300 kW

Euro 350,00

oltre 300 kW

Euro 600,00

MOTOVEICOLI

Fino a 11 kW

Euro 15,00

da 12 kW fino a 25 kW

Euro 30,00

da 26 kW fino a 45 kW

Euro 45,00

da 46 kW fino a 70 kW

Euro 60,00

da 71 kW fino a 100 kW

Euro 80,00

oltre 100 kW

Euro 120,00


Saluto con immutata stima Oliviero ringraziandolo per tutto quello che ha fatto.

dario di bello -  dariodibello@dottorini.com

P.S. ... e rivolgendomi agli sbianchettatori/copiatori/amanuensi nordici, copiate anche questo, bravi !!! 

 

 

"La sua lezione di giornalismo libero e indipendente, il suo disinteressato impegno per le cause del cambiamento ne fanno una delle figure più importanti dell'intera regione"
 


"La scomparsa di Enzo ci lascia un profondo senso di tristezza e solitudine. Oggi la nostra città e perde uno spirito libero e un punto di riferimento insostituibile, noi un grande amico, generoso e buono". Queste le parole con cui Oliviero Dottorini, consigliere regionale e presidente della commissione Bilancio e Affari istituzionali dell'Assemblea legislativa, ha commentato la notizia della morte di Enzo Rossi.
"A nome mio e di tutti gli amici dell'associazione Umbria migliore voglio esprimere la mia vicinanza e il mio affetto ai familiari e a chi ha potuto godere della sua presenza. Oggi - prosegue Dottorini - chi crede e lavora per un futuro migliore perde un testimone ineguagliabile che ha saputo coniugare ideali altissimi con l'impegno quotidiano e disinteressato nella società, rifuggendo compromessi e senza mai cedere alla tentazione della supponenza o della volgarità. Chi ha conosciuto Enzo porterà sempre dentro di sé il ricordo di un uomo curioso e dal grande spessore umano, che ha voluto mettere da parte carriere e ambizioni personali per dedicarsi interamente alla ricerca del bene comune, senza mai smarrire la capacità di guardare al futuro con fiducia ed ottimismo. La sua lezione di giornalismo libero e indipendente, il suo disinteressato impegno per le cause del cambiamento e contro gli interessi consolidati ne fanno una delle figure più importanti di Città di Castello e dell'intera regione". 
"L'esperienza dell'Altrapagina, con le sue inchieste e la sua ricerca delle verità nascoste - aggiunge Dottorini - resta un punto di riferimento nazionale di giornalismo dal basso, libero, svincolato da interessi consolidati e da pastoie di bassa politica. Porterò sempre dentro di me il ricordo dei suoi insegnamenti umani e professionali, del suo amore per il giornalismo, delle avventure vissute per far diventare adulta, puntuale e irrinunciabile l'esperienza dell'Altrapagina. In molti custodiranno il sentimento di una persona mite, profondamente motivata nella sua passione per la cosa pubblica e per il giornalismo libero. La passione per l'impegno civile ed una rara capacità di ascolto sono il lascito che Enzo lascia a chi ha avuto il privilegio di stargli a fianco ed è la difficile eredità da portare avanti per chi come lui ha sempre creduto possibile lavorare per un futuro migliore".
 
Città di Castello, 6 maggio 2015
 

In evidenza

Raccolta differenziata in Umbria - Rapporto 2013

E45 autostrada - Calcola il tuo pedaggio


Guarda le proposte di legge presentate da Oliviero Dottorini nel corso della IX legislatura:
Guarda le mozioni, le interrogazioni, i question time e gli ordini del giorno presentati da Oliviero Dottorini nel corso della IX legislatura:

Giro di boa - Rapporto di metà legislatura

Gruppi di acquisto solidali

Giù le mani dal sacco

















Amici

Campagne

Immagini recenti



Le battaglie

Monthly Archivio